Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Fumo a bordo
dell’Egyptair

· Parigi conferma i messaggi prima della perdita dei contatti ·

Dall’aereo Egyptair precipitato sono stati inviati messaggi automatici che segnalavano la presenza di fumo a bordo: lo conferma Bea, l’ufficio di inchiesta francese per la sicurezza dell’aviazione civile. «Ci sono stati messaggi inviati dall’aereo che indicavano la presenza di fumo nella cabina poco prima della perdita di contatti, ma è troppo presto per interpretare e capire la causa dell’incidente senza aver trovato il relitto e le scatole nere», ha spiegato un portavoce della Bea.

Operazioni di ricerca nella zona di mare dove l’aereo egiziano è precipitato (Ansa)

Il tratto di mare dove l'areo si è inabissato viene controllato anche da velivoli che decollano da Sigonella e nelle prossime ore è atteso in zona un ricognitore francese con sonar e altri macchinari utili alla ricerca delle scatole nere — che sono state localizzate oggi — fondamentali per capire cosa sia successo al volo MS804, sparito dai radar verso le 2.45 di giovedì e inabissatosi dopo misteriose virate. Il ministro degli Esteri francese, Jean-Marc Ayrault, ha detto che per il momento non c’è «alcuna indicazione» valida per privilegiare qualche ipotesi. Certamente non si può escludere che si sia trattato di un attentato terroristico. L’Airbus A320 è caduto senza lanciare Sos in condizioni meteorologiche ottimali.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE