Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In fuga dalla tentazione di Narciso

· Al via il primo incontro mondiale dei giovani consacrati ·

«Ravvivare la fede e il dono della vocazione, che Dio ha depositato nel cuore di ognuno di noi», per vivere «in costante atteggiamento di gratitudine, conducendo una vita segnata dalla passione per Cristo e per l’umanità, aperti sempre alla speranza».

Lo ha chiesto l’arcivescovo José Rodríguez Carballo, segretario della Congregazione per gli Istituti di vita consacrata e le Società di vita apostolica, alle migliaia di giovani che martedì sera, 15 settembre, hanno animato in piazza San Pietro la veglia di preghiera con cui si è aperto il primo incontro mondiale a loro dedicato.

Ragazze e ragazzi di tutto il mondo, appartenenti all’ordine delle vergini, istituti secolari, eremiti, monaci, monache, suore, frati, religiosi, membri delle società di vita apostolica e delle nuove comunità, sono stati salutati dapprima dal cardinale João Braz de Aviz, prefetto del dicastero organizzatore, che li ha esortati a riscoprire la gioia «dei primi momenti della chiamata» nella fedeltà al carisma dei fondatori.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE