Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In Francia
scontri di piazza

· ​Per Hollande la riforma del lavoro passerà ·

Parigi, 18. Sessantottomila persone in Francia, diecimila a Parigi, marciano contro la riforma del lavoro, con momenti di fortissima tensione, ma il presidente François Hollande ribadisce che «la legge passerà». 

Scontri tra polizia e manifestanti  nel centro di Parigi (Reuters)

Dopo due mesi di diverse manifestazioni, si è parlato di nuovo di episodi da guerriglia urbana, per gli scontri tra giovani e polizia, in particolare a Parigi e a Nantes, con un fotoreporter ferito per il lancio di una bottiglia, 87 i fermati. Ma non si ferma la protesta. Annunciata una settimana di scioperi a partire dagli autotrasportatori.

Hollande sostiene che la riforma è necessaria per riavviare il mercato del lavoro e che «troppi governi hanno ceduto in passato». La riforma, nelle intenzioni del ministro del Lavoro Myriam El Khomri che la presenta, intende garantire più flessibilità nel codice del lavoro, introducendo il principio delle contrattazioni d’impresa che prevalgono su quelle collettive. Il governo sostiene che «è stata discussa, concertata, corretta, emendata» e che «i sindacati riformisti appoggiano il testo e la maggioranza dei socialisti lo vota». Ricordiamo che la riforma è passata giovedì scorso in Assemblea nazionale, dopo che il governo ha posto la questione di fiducia, evitando le migliaia di emendamenti presentati dalle opposizioni. Nell’ambito delle regole dello stato d’emergenza in conseguenza degli attacchi terroristici, la prefettura aveva vietato ad alcuni, dopo le violenze loro contestate nelle precedenti dimostrazioni, di tornare nei cortei. Ma il tribunale le ha annullate quasi tutte, accogliendo l’obiezione degli avvocati che «non si può impedire di manifestare».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE