Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Forza femminile

· ​Il cardinale Bozanić inviato papale al santuario di Sinj in Croazia ·

La «Madonna miracolosa»

«Il legame e la devozione del popolo croato verso la madre di Dio rimane il segnale che orienta il futuro di noi cristiani in Croazia, affinché non permettiamo che si separi la fede dagli eventi sociali e dall’impegno per il bene; affinché non ci vergogniamo di testimoniare la verità del cielo nelle difficoltà terrene; affinché non rinneghiamo Dio e non perdiamo la fiducia in lui». Fede e vita quotidiana, in uno stretto legame vissuto con quella «forza femminile» di cui Maria è il primo esempio e di cui la Chiesa ha grande bisogno: su questi concetti si è dipanata l’omelia pronunciata il 15 agosto a Sinj, nell’arcidiocesi di Spalato-Makarska (Croazia), dal cardinale Josip Bozanić, arcivescovo di Zagabria, inviato speciale del Papa per il terzo centenario del locale santuario della Madonna miracolosa.

Ogni anno, in occasione della solennità dell’Assunzione, il santuario accoglie centinaia di migliaia di pellegrini che dalla Croazia e dalla Bosnia ed Erzegovina giungono per rendere omaggio alla Madonna miracolosa di Sinj, raffigurata nella tela legata a un evento che ha segnato la storia locale. Nella notte tra il 14 e il 15 agosto 1715, infatti, i militari turchi che da dieci giorni assediavano la città, pur avendo una schiacciante supremazia militare, si ritirarono e tornarono in Bosnia. Di fronte al pericolo turco, nella fortezza di Sinj i frati minori francescani avevano portato l’effigie mariana e, naturalmente, il popolo attribuì all’intercessione della madre di Dio l’insperata liberazione. Gli stessi militari si autotassarono per far realizzare la corona d’oro che oggi impreziosisce la venerata immagine. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE