Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Fede e ragione
alla ricerca della verità

· Papa Francesco alla cerimonia di consegna dei Premi Ratzinger ·

Benedetto XVI «ci ha dato l’esempio di una ricerca della verità in cui ragione e fede, intelligenza e spiritualità, sono continuamente integrate». Lo ha detto il Pontefice nel discorso pronunciato in occasione della cerimonia di consegna dei Premi Ratzinger, svoltasi nella mattina di sabato 9 novembre, nella Sala Clementina.

Proprio richiamandosi all’insegnamento del suo predecessore, Francesco ha ricordato che «essere e restare in dialogo attivo con le culture, che cambiano nel corso dei tempi e si diversificano nelle diverse parti del mondo, è un dovere per la teologia, ma è allo stesso tempo condizione necessaria per la vitalità della fede cristiana, per la missione di evangelizzazione della Chiesa».

In questa prospettiva si colloca l’opera dei due studiosi ai quali il Papa ha conferito il prestigioso riconoscimento: il professor Charles Taylor, che «nel corso della sua lunga vita di ricerca, insegnamento e azione ha spaziato in molti campi, ma in particolare ha dedicato l’impegno della sua mente e del suo cuore per comprendere il fenomeno della secolarizzazione nel nostro tempo»; e il gesuita Paul Béré — primo africano a ricevere il Premio Ratzinger — che ha lavorato «sull’interpretazione dei testi dell’Antico Testamento in un contesto di cultura “orale”, mettendo così a frutto l’esperienza delle culture africane», e si è inoltre impegnato «per la conoscenza, la comprensione e la recezione nel contesto africano dei Sinodi ai quali ha preso parte».

Il discorso del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

14 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE