Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Fame di Dio

· Dopo l’Angelus Papa Francesco inizia gli esercizi spirituali quaresimali ad Ariccia ·

La Parola di Gesù nel Vangelo «ci dà forza, ci sostiene nella lotta contro la mentalità mondana che abbassa l’uomo al livello dei bisogni primari, facendogli perdere la fame di ciò che è vero, buono e bello, la fame di Dio e del suo amore». Papa Francesco ha commentato così all’Angelus di ieri, domenica 9 marzo, l’episodio delle tentazioni di Gesù durante i quaranta giorni trascorsi nel deserto prima di iniziare la sua missione pubblica. «Il tentatore — ha ricordato — cerca di distogliere Gesù dal progetto del Padre, ossia dalla via del sacrificio, dell’amore che offre se stesso in espiazione, per fargli prendere una strada facile, di successo e potenza». Ma Gesù «sa bene che con Satana non si può dialogare, ricordiamolo anche noi nel momento delle tentazioni». Nel pomeriggio Papa Francesco ha poi raggiunto la casa Divin Maestro ad Ariccia, dove si fermerà sino a venerdì mattina, 14 marzo, per gli esercizi spirituali con la Curia romana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE