Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Storia e memoria degli ebrei polacchi

Il 15 giugno al Polin, museo della storia degli ebrei polacchi di Varsavia, si terrà la cerimonia finale del programma educativo «Salviamo la memoria» realizzato ogni anno dal 2005 dalla Fondazione per la tutela del patrimonio ebraico. Al programma hanno partecipato 56 scuole e centri culturali. 

Al Polin è andato quest’anno il prestigioso premio Emya (European Museum of the Year Award), conferito ai migliori spazi museali europei, consegnato il 9 aprile a San Sebastián in Spagna. Candidati al premio erano altri quarantotto musei di tutta Europa. Chi ottiene il premio riceve e conserva per un anno un trofeo nominato The Egg, opera dello scultore Henry Moore. Il Museo della storia degli ebrei polacchi, aperto nel 2013, rappresenta il primo tentativo di mostrare in un unico luogo il racconto della presenza ebraica in Polonia dal medioevo a oggi. L’edificio, progettato da architetti finlandesi, sorge in un luogo ricco di significati simbolici, dove prima della seconda guerra mondiale si trovava il centro del quartiere ebraico. La facciata in vetro è divisa a metà da una maestosa entrata che evoca il biblico passaggio del Mar Rosso dei figli d’Israele, mentre i pannelli di vetro che la coprono riportano incisioni in ebraico e in lettere latine che formano la parola “Polin”, “Polonia” in ebraico ma che può anche essere letta come «qui possono riposare». L’edificio copre un’area di oltre dodicimila metri quadrati. Un terzo ospita esposizioni temporanee, auditorium, cinema, sala da concerto, centro didattico e spazio per i bambini. L’esposizione permanente è il risultato di un lavoro di centotrenta studiosi internazionali e si compone di otto percorsi.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE