Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Europa al crocevia

· Documento della Conferenza delle commissioni Justitia et Pax ·

Bruxelles, 5. «La politica dell’avanzare a tentoni che da tempo rappresenta la strategia» dell’Unione europea «non è più sufficiente». Infatti, «se si vuole rianimare il progetto europeo, bisogna avere una visione chiara sui suoi benefici principali e un discorso pubblico che chiarisca l’identità e l’avvenire oltre che i valori che essa incarna». 

È quanto sostiene la Conferenza delle commissioni europee Justitia et Pax, che a conclusione di un incontro che si tenuto nei giorni scorsi in Slovenia, a Lubiana, ha lanciato l’annuale campagna intitolata «Europa al crocevia».

La Conferenza delle commissioni europee Justitia et Pax è una rete composta da 31 commissioni nazionali che ha tra i suoi principali obiettivi quello di contribuire a diffondere la dottrina sociale della Chiesa nelle società europee e nelle istituzioni continentali. In questa prospettiva, ogni anno, solitamente all’inizio della quaresima, viene lanciata una Concerted Actions, cioè un contributo alla costruzione della casa comune europea. Nel 2017 l’accento viene posto, e non potrebbe essere altrimenti, sulla fase assai delicata che si trovano a vivere le istituzioni comunitarie.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 luglio 2019

NOTIZIE CORRELATE