Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Esercizi spirituali per il Papa
e la Curia romana

Passione, morte e risurrezione di Gesù secondo Matteo: questo il tema delle meditazioni che il francescano Giulio Michelini presenterà a Papa Francesco e ai membri della Curia romana durante gli esercizi spirituali in programma dal 5 al 10 marzo nella Casa Divin Maestro di Ariccia.

Nato a Milano cinquantatré anni fa, padre Michelini ha emesso la professione solenne nell’ordine dei frati minori nel 1992 ed è sacerdote dal 1994. Attualmente è docente all’Istituto teologico di Assisi, aggregato alla Lateranense, e direttore della rivista «Convivium Assisiense».

William Congdon, «Crocifisso n.9» (1961)

Il programma degli esercizi prevede per la domenica iniziale, alle 18, l’adorazione eucaristica e la recita dei vespri. Le giornate successive si apriranno con la concelebrazione della messa alle 7.30, seguita da una prima meditazione alle 9.30. Quindi alle 16 si terrà la seconda meditazione che precederà l’adorazione eucaristica e i vespri. Nella giornata conclusiva, venerdì 10, è in programma un’unica meditazione.

La confessione di Pietro e il cammino di Gesù verso Gerusalemme (Matteo 16, 13-21) è il tema che aprirà la riflessione di domenica 5 e che farà da introduzione all’intero ciclo di esercizi. A seguire, nei giorni successivi, le altre meditazioni: le ultime parole di Gesù e l’inizio della passione (Matteo 26, 1-19); il pane e il corpo, il vino e il sangue (Matteo 26, 36-46); la preghiera al Getsemani e l’arresto di Gesù (Matteo 26, 36-46); Giuda e il campo del sangue (Matteo 27, 1-10); il processo romano, la moglie di Pilato e i sogni di Dio (Matteo 27, 11-26); la morte del Messia (Matteo 27, 45-46); la sepoltura e il sabato di Gesù (Matteo 27, 56-66); la tomba vuota e la risurrezione (Matteo 28, 1-20) e la conclusione.

Durante il periodo di ritiro, come di consueto, vengono sospese le udienze private e speciali, compresa l’udienza generale del mercoledì.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 novembre 2017

NOTIZIE CORRELATE