Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Escalation nel conflitto a Gaza

· S’intensificano i lanci di razzi palestinesi e i raid israeliani ·

Bombe israeliane colpiscono il nord della Striscia di Gaza (La Presse/Ap)

Mentre la diplomazia internazionale lavora a un possibile accordo in vista di una tregua duratura, non accennano a fermarsi le violenze nella Striscia di Gaza.

Cinque persone appartenenti alla stessa famiglia palestinese — padre madre e tre figli — sono morte questa mattina durante un nuovo raid israeliano sulla Striscia, come riporta l’agenzia Maan. Secondo le fonti, la famiglia Dahrouj è stata investita dal bombardamento di al-Zawayda, località nel centro del territorio palestinese. E sempre questa mattina un altro raid è stato segnalato ad al-Qarara: una palazzina è stata centrata dalle bombe. Un portavoce militare israeliano ha confermato le operazioni, sottolineando che sono stati raggiunti una trentina di obiettivi legati alle milizie armate di Hamas. Stando ai dati aggiornati, il totale dei morti palestinesi dall’inizio dell’azione militare israeliana ha ormai raggiunto quota 2.100 e quello dei feriti oltre 10.500. Sessantotto, invece, i morti israeliani, tra i quali quattro civili.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 novembre 2019

NOTIZIE CORRELATE