Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Ennesimo naufragio nel Mediterraneo

· ​Testimoni raccontano di almeno 25 giovani annegati ·

Sbarchi di migranti nel porto di Napoli (Ansa)

Sembra siano più di 25 i morti dell’ultimo naufragio avvenuto nelle acque del Canale di Sicilia due giorni fa. La conferma è arrivata dai migranti sbarcati ieri a Pozzallo da una nave che ha trasportato anche le salme di due giovani, morti per asfissia da annegamento. La polizia italiana ha fermato i due presunti scafisti, un gambiano di 33 anni e un senegalese di 23 anni che guidavano i due gommoni partiti dalla Libia.
Secondo la ricostruzione, in 160 sono partiti sabato notte su un solo fatiscente gommone che dopo alcune ore ha imbarcato acqua fino a quando si è squarciato per il troppo peso. A decine sono caduti in mare.
Intanto, con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni, il conto degli sbarchi di migranti in Italia nel 2017 ha superato quota 60.000. Il 29 per cento in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. quando erano stati 46.000.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE