Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Emblema
di unità fra i popoli

· ​Seicento pellegrini ortodossi russi a Bari per san Nicola ·

Pellegrini russi ortodossi a Bari per dare inizio alle festività ortodosse in onore di San Nicola(Ansa)

Bari, 19. Gli ortodossi che seguono il calendario giuliano celebrano la festa di san Nicola di Bari, vescovo di Mira, oggi, cioè tredici giorni dopo i cattolici, che hanno onorato la memoria del santo il 6 dicembre. Per l’occasione sono venuti nel capoluogo pugliese, con voli charter da Mosca, circa seicento pellegrini russi. A guidare l’imponente delegazione di fedeli sono cinque alti rappresentanti del patriarcato: il metropolita di Ufa e Sterlitamak, Nikon, il metropolita di Kazan’ e Tatarstan, Feofan, il vescovo di Anadyr e Chukotka, Matfej, il vescovo di Neftekamsk e Birsk, Amvrosij, e il vescovo di Salavat e Kumertau, Nikolaj. Ne dà notizia, fra gli altri, il Centro economia e sviluppo italo-russo: «Bari accoglie sempre con stupore e meraviglia questo cammino spirituale dei cristiani ortodossi. San Nicola — si legge in una nota — è davvero un emblema di unità tra i popoli e di speranza per una pace senza confini».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE