Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Elezioni in Siria

· Seggi aperti per le presidenziali ·

Bambini tratti in salvo dopo un bombardamento su Aleppo (Reuters)

Gli elettori siriani sono chiamati oggi alle urne per le elezioni presidenziali indette dal Governo del presidente uscente e ricandidato Bashar Al Assad, ma giudicate una farsa dall’opposizione e da molti Governi stranieri. Le elezioni si svolgono infatti mentre è ancora in corso la guerra civile e in intere aree del Paese che non sono sotto il controllo dell’esercito il voto non potrà avere luogo. Proprio oggi, il portavoce in Siria del Comitato internazionale della Croce rossa (Cicr), Ralph El Hage, ha ribadito che i combattimenti tra esercito e ribelli continuano a impedire agli operatori umanitari di raggiungere decine di migliaia di persone che non hanno acqua potabile o cibo. Secondo i dati del ministero degli Interni, gli elettori sono 15,8 milioni, chiamati a votare in 9.601 seggi aperti in tutto il Paese.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE