Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Educazione alla gioia

· Lettera dei vescovi belgi sull’«Amoris laetitia» ·

Bruxelles, 5. Una lettera pastorale eloquentemente intitolata «Amoris letitia» è stata inviata a tutti i sacerdoti, diaconi, animatori e animatrici pastorali dai vescovi del Belgio. «Dopo i due sinodi sulla famiglia nel 2014 e nel 2015 — esordiscono i presuli nel docuemnto — il Papa ha rielaborato tutti i dati nella sua esortazione apostolica Amoris laetitia. E in occasione di questa esortazione che vi inviamo questa lettera».

Lisandro Rota, «La sposa del vespista»

Per i vescovi il testo del Pontefice «è stimolante e impegnativo e mette in evidenza le sfide di oggi. È con una grande capacità di coinvolgimento che Francesco parla del matrimonio e della famiglia, della genitorialità e dell’istruzione, della felicità e della fragilità e, soprattutto, dell’amore. Il quarto capitolo — aggiungono i vescovi — è particolarmente bello». Il capitolo su “L’amore nel matrimonio”, si ricorda, prende le mosse dall’inno alla carità di san Paolo, sul quale il Papa «intende porre le basi dell’intera pastorale familiare». I vescovi riconoscono come, fin dal primo capitolo, Bergoglio intenda evidenziare tutta la gioia e la felicità insita nell’amore umano, che non può «diventare una mera difesa di una dottrina fredda e senza vita».

Nella lettera si sottolinea come l’Amoris laetitia spieghi perché il matrimonio e la famiglia sono così preziosi e perché la Chiesa vi ha dato sempre tanta importanza. «Il matrimonio è un sacramento: un segno visibile dell’amore e della fedeltà di Dio. Un segno anche, secondo il pensiero di Paolo, del legame d’amore tra Cristo e la sua Chiesa. La famiglia è il primo luogo dove gli esseri umani imparano cosa vuol dire vivere e soprattutto cosa vuol dire vivere insieme. Questo — aggiungono i vescovi — è il motivo per cui il matrimonio e la famiglia sono così importanti per la vita nella società». Pertanto, «la nostra missione è quella di riscoprire il valore del matrimonio e di sostenere veramente le persone sposate. La gioia dell’amore: questo è ciò che propone prima di tutto il Papa nella sua esortazione».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

13 dicembre 2017

NOTIZIE CORRELATE