Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ecologia per tre

· A Gerusalemme incontro di ebrei, cristiani e musulmani sulla difesa del creato ·

La difesa del creato è uno dei possibili terreni d’intesa tra le grandi religioni monoteiste. 

Un campo aperto di lavoro — il riscaldamento globale, lo sfruttamento dei terreni, la salute — nel quale ebrei, cristiani e musulmani possono sperimentare una reale comunità d’intenti. È quanto è emerso nel corso della conferenza sul tema «Fede ed ecologia» svoltasi mercoledì 22 a Gerusalemme ovest.

L’incontro è stato organizzato dal Centro interreligioso per lo sviluppo sostenibile in collaborazione con la Fondazione Konrad Adenauer e lo Studium Theologicum Salesianum di Gerusalemme. Tra gli intervenuti il vescovo ausiliare del patriarcato di Gerusalemme dei Latini, William Hanna Shomali, e rappresentanti delle comunità ebraica e musulmana. A introdurre i lavori — come riferisce il sito in rete del patriarcato — è stato Michael Borchard, capo dell’ufficio della Fondazione Konrad Adenauer in Israele. Padre Biju Michael, direttore dello Studium Theologicum Salesianum, ha poi presentato brevemente l’interesse che la Chiesa cattolica mostra verso l’ecologia, facendo particolare riferimento al magistero di san Giovanni Paolo II.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE