Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Ecologia integrale

· In una iniziativa delle sette università pontificie di Roma ·

Si chiama “joint diploma in ecologia integrale” il nuovo percorso formativo promosso dalle sette Pontificie università di Roma. L’iniziativa vuole essere una risposta alle sollecitazioni espresse da Papa Francesco nell’enciclica Laudato sì’ e intende individuare e proporre soluzioni alternative ai modelli consumistici.

Si tratta di un percorso quinquennale, suddiviso in diplomi annuali, che si svilupperanno in sei moduli, tanti quanti sono i capitoli dell’enciclica. Il primo modulo si focalizza sulla domanda posta dal Papa: «Cosa sta succedendo alla nostra casa comune?» ed è coordinato da Isaac Joshtrom Kureethadam della Pontificia università Salesiana. Il secondo approfondisce «Il Vangelo della creazione» ed è affidato al gesuita Prem Xalxo della Gregoriana, coordinatore dell’intero joint diploma. Il terzo si concentra su «La radice umana della crisi ecologica», sotto la supervisione di Giulia Lombardi, dell’Urbaniana. Il quarto, sull’«ecologia integrale», è affidato a Massimo Losito, del Pontificio ateneo Regina Apostolorum. Il quinto, guidato da Tomás Insua, del Movimento cattolico mondiale per il clima, si concentra sulle linee d’azione. L’ultimo modulo, su «educazione e spiritualità ecologica», è coordinato da Ivan Colagé, della Pontificia università Antonianum.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE