Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Eccezionale presenza

· ​Il patriarca Tawadros II a Gerusalemme per i funerali del metropolita ortodosso copto del Vicino oriente ·

Gerusalemme, 28. «Non la considero una visita perché una visita viene preparata per tempo, con un programma e degli appuntamenti. Considero questo un dovere umano, per offrire le mie condoglianze. 

Non venire qui, vista la posizione che occupo, sarebbe stata una mancanza ai miei doveri»: è stato lo stesso Tawadros II di Alessandria, patriarca della Chiesa ortodossa copta, a spiegare in un’intervista televisiva la sua eccezionale presenza a Gerusalemme per presiedere, questa mattina, i funerali del metropolita ortodosso copto di Gerusalemme e del Vicino oriente, arcivescovo Anba Abraham, morto mercoledì scorso all’età di 72 anni. Eccezionale perché erano molti decenni che un papa copto non si recava nella città santa. Nonostante il trattato di pace siglato nel 1979 fra Egitto e Israele, infatti, il predecessore di Tawadros, Shenuda III, nel 1980 aveva vietato ai fedeli copti di recarsi a Gerusalemme fino a quando non si fosse concluso il conflitto israelo-palestinese o, più precisamente, fino a quando non fosse cessata l’occupazione della città da parte di Israele, cominciata nel 1967.

Fra l’altro — ha ricordato il portavoce della Chiesa ortodossa copta, Boulos Halim — nemmeno il predecessore di Shenuda, Cirillo VI, patriarca dal 1959 al 1971, andò mai nella città santa, sottolineando che la presenza di Tawadros II è «per i funerali e nient’altro» e che la posizione della Chiesa al riguardo resta invariata. «Non è in alcun caso una violazione della decisione del Consiglio clericale di proibire i viaggi a Gerusalemme», ha ribadito il vicario patriarcale amministrativo, igumeno Sergios Sergios.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE