Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

È possibile

· Come rivedere alla radice il sistema economico mondiale ·

E con suggerimenti concreti anche la Chiesa viene chiamata in causa

"L’obiettivo della Chiesa – scrive Muhammad Yunus in un articolo ricco di spunti – è di adoperarsi per raggiungere un adeguato livello di capitale spirituale, sociale e materiale nel mondo. A mio avviso l’attuale sistema economico impedisce il raggiungimento di questo obiettivo. 

Tale sistema è paragonabile a una macchina che si alimenta succhiando continuamente la linfa vitale dell’ampia base dell’umanità per trasportarla in alto verso una ristretta élite. Più in alto ci si trova, maggiore è la quantità di linfa che si è in grado di succhiare. E questo non perché alla guida ci sia gente cattiva, ma perché la macchina è stata costruita così. Il sistema attuale, che trasforma le persone in macchine per fare soldi, non è stato studiato per avere responsabilità morale".

"Sto proponendo, e mettendo in pratica, un nuovo tipo di impresa fondato sull’altruismo, mentre oggi è l’impresa guidata dall’egoismo a governare il mondo. Lo chiamo commercio sociale: è una società senza dividendi nata per risolvere i problemi sociali. L’azionista può riavere il denaro investito, ma niente di più, giacché ogni profitto viene reinvestito nell’impresa per migliorarla e ingrandirla. Questo tipo di impresa si colloca a metà strada tra l’assistenza caritativa e l’impresa per la massimizzazione del profitto. È concepita in un’ottica di assistenza caritativa, sebbene sia portata avanti con i metodi dell’impresa tradizionale".

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE