Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​È morto lo storico
Jerzy Kłoczowski

Intellettuale di primo piano della dissidenza antisovietica in Polonia, è morto sabato 2, all’età di 93 anni, lo storico Jerzy Kłoczowski. Parimenti impegnato sul piano culturale e politico, si dedicò in particolare allo studio del cristianesimo medievale tra i popoli slavi e fu dirigente di Solidarność: dopo la caduta del comunismo venne eletto al senato polacco e poi rappresentante del governo di Varsavia presso il Consiglio d’Europa. Era stato professore di storia all’università cattolica di Lublino, di cui divenne rettore, e ricoprì la carica di direttore dell’Istituto dell’Europa del centro est. All’epoca in cui insegnava a Lublino fu grande amico e collega di Karol Wojtyła. È stato presidente sia del comitato polacco di storia comparata delle Chiese che del comitato polacco per l’Unesco, nonché primo presidente del comitato congiunto dell’Unesco e del comitato internazionale di scienze storiche. La sua brillante carriera accademica è stata arricchita dalla sua esperienza quale visiting professor in prestigiosi istituti culturali: dal Collegio di Francia all’università di Oxford, dalla Sorbona all’Institute for Advanced Study di Princeton. Durante la seconda guerra mondiale militò nell’Home Army e prese parte all’insurrezione di Varsavia, dove fu gravemente ferito (perse la mano destra). Successivamente il governo polacco gli conferì i più alti onori militari. Tra i suoi libri più noti figurano Comunità cristiane (1964), La Polonia nella Chiesa medievale (1993), Storia del cristianesimo in Polonia (2000). Ha inoltre scritto centinaia di articoli su vicende e protagonisti della storia della Chiesa nei paesi dell’est, in particolare in Polonia, Ucraina e Lettonia. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 ottobre 2018

NOTIZIE CORRELATE