Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

È la vita
il dono più grande

· Il cardinale Ezzati Andrello ai partecipanti alla Misión País ·

Santiago del Cile, 9. «La vita è il dono più grande che abbiamo e il dono più grande di cui dobbiamo prenderci cura. Se non c’è vita, non c’è nessun altro diritto che meriti sostegno».

È quanto ha dichiarato il cardinale Ricardo Ezzati Andrello, arcivescovo di Santiago del Cile, durante la messa di invio missione (Misión País) di 2.500 giovani cattolici celebrata nei giorni scorsi nel santuario nazionale di Maipú.

Il porporato, rivolgendosi ai giovani della Pontificia Università Cattolica del Cile, ha ricordato l’annuncio del Governo di voler inviare al Congresso un progetto di depenalizzazione dell’aborto in caso di violenza sessuale e pericolo per la salute della madre e del feto. «Noi — ha detto il cardinale — crediamo e professiamo che la vita è un dono di Dio e che tutti dobbiamo prenderci cura della vita».

Durante la messa, l’arcivescovo di Santiago del Cile ha manifestato un’altra preoccupazione della Chiesa che riguarda la riforma scolastica. «Spero, come ho detto sempre, che la riforma, che è necessaria e che deve essere un bene per il Paese lo sia veramente e che intervengano soprattutto la coscienza, l’intelligenza, la saggezza pedagogica per fare dell’istruzione un vero percorso di crescita per tutti».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE