Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​È Günter Grass

È morto il 13 aprile a Lubecca lo scrittore tedesco Günter Grass, premio Nobel per la letteratura nel 1999. Era nato a Danzica, all'epoca un'autonoma città-stato ora in Polonia, il 16 ottobre del 1927 da padre tedesco di religione protestante. L'artista era stato tra i rappresentanti del Gruppo 47, movimento che contribuì alla rinascita culturale in Germania dopo il nazismo. Per molti Grass ha dato voce a una generazione di tedeschi che sono diventati adulti durante la Seconda guerra mondiale e hanno portato il peso delle colpe dei loro genitori per le atrocità perpretrate dai nazisti. Non solo romanziere, ma anche poeta, saggista, drammaturgo e scultore, per Grass il successo internazionale arrivò nel 1959 con Il tamburo di latta, primo romanzo della trilogia di Danzica che comprende Gatto e Topo e Anni di cani. I titoli più recenti sono Il mio secolo (1999) e Il passo del gambero (2002).

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE