Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Libertà chiamate ad accordarsi

· La sfida del matrimonio cristiano ·

Pretendere di catturare con la chiarezza di una fotografia la situazione attuale della realtà del matrimonio e della famiglia è impresa ardua, per non dire impossibile.

Si tratta di una situazione in movimento, sotto l’influsso di forze diverse: l’obiettivo deve sforzarsi per cogliere un tale soggetto nella profondità di campo che gli è dovuta. La figura del fotografo è quella proposta da Aristide Fumagalli in Il tesoro e la creta. La sfida sul matrimonio dei cristiani (Brescia, Queriniana, 2014, pagine 169, euro 12) nel quale si riflette non tanto su una fotografia, bensì sul processo per giungervi, sui diversi momenti che caratterizzano il decidersi per lo scatto. Lo scrive Laura Dafollo aggiungendo che il primo momento, su cui si concentra il testo, è quello della “inquadratura”. Momento necessario «per dirigere lo sguardo sull’odierna sfida sul matrimonio dei cristiani». L’operazione è mettere in luce i punti di riferimento per la tematica in questione. Ci sembra di poter riconoscere due caposaldi a delimitare il campo: ortodossia e ortoprassi in inscindibile relazione, che nella sua circolarità dà la dimensione all’interno della quale poter leggere e comprendere le espressioni magisteriali e le problematiche pastorali relative al matrimonio cristiano.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE