Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Donne europee davanti alle guerre mondiali

«Women of World War ii Memorial» (Londra)

L’anno scorso era stata la volta de Il coro femminile di Chilbury (Milano, Feltrinelli, 2017, pagine 384, euro 17), il romanzo di Jennifer Ryan che, ispirato ai racconti dei tempi di guerra della nonna materna, narrava le vicende di un gruppo di donne di un piccolo villaggio inglese del Kent. Ambientato nel 1940, presentava una comunità sconvolta e travolta dalla guerra, che veniva in qualche modo aiutata dalle giovani e anziane donne locali, capaci di reagire alla paura dei tedeschi, ai tragici lutti, ai razionamenti e all’urlo delle sirene antiaeree.

Spazia di più, trovando però il suo fulcro sempre negli anni del secondo conflitto mondiale, Figlie di una nuova era (Roma, Fazi Editore, 2018, pagine 524, euro 17,50), della scrittrice e giornalista tedesca Carmen Korn. Primo di una trilogia che arriverà fino ai giorni nostri, il romanzo ha per protagoniste quattro donne nate nel 1900 e vissute attraversando due terribili guerre, vedendo cioè per per ben due volte il loro mondo stravolgersi, crollare e rimettersi in piedi. Le incontriamo per la prima volta da ragazze, ad Amburgo, alle soglie degli anni Venti: insieme crescono in una realtà che si trasforma cupamente, nella morsa di una tenaglia che va stringendosi sempre più. La storia si intreccia con le loro vicende personali, desiderio di crescere, relazioni clandestine, matrimoni più o meno d’interesse, battaglie politiche e sfide lavorative. Perché non c’è solo l’amore, né solo la famiglia per le quattro ragazze: c’è anche la ricerca personale di libertà, emancipazione e impegno sociale.

Due romanzi corali al femminile, di grande successo di pubblico, che fotografano donne negli anni difficili della guerra. Benché non si tratti di capolavori letterari, sono però libri interessanti che restituiscono il ritratto di un’epoca, con le sfide e i sogni di tante donne, così simili nonostante appartengano a due civiltà in conflitto.

di Giulia Galeotti

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

06 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE