Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Disordini in Kenya
in una roccaforte dell’opposizione

· ​Decine di feriti in scontri tra manifestanti e forze dell’ordine ·

Disordini nella città kenyota di Kisumu (Reuters)

Violenti disordini hanno provocato decine di feriti ieri nella città di Kisumu, nell’area occidentale del Kenya. Nel centro urbano, roccaforte del partito di opposizione, le proteste sono iniziate quando si sono diffuse voci di tentativi di manipolazione delle prossime elezioni fissate per il 17 ottobre. Lo ha reso noto la polizia locale, aggiungendo che i feriti si sono registrati negli scontri tra forze dell’ordine e giovani che tentavano di bloccare le strade e lanciavano pietre.

L’emittente televisiva «Kenya television network» ha riferito che i manifestanti hanno dato l’assalto a un albergo nel quale si trovavano decine di donne di varie confessioni religiose riunite per discutere come fare in modo che le prossime elezioni si svolgano in modo pacifico. Molte delle attiviste, intervistate dall’emittente televisiva, hanno raccontato di essere state picchiate e derubate dei telefoni cellulari dai manifestanti che poi si sono dati alla fuga.

La situazione è molto tesa nel paese in attesa delle elezioni legislative e presidenziali del 17 ottobre, che sono state indette dopo l’annullamento, per irregolarità, di quelle tenute alla metà di agosto, da cui era emersa la vittoria del capo di stato uscente Uhuru Kenyatta.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE