Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Mondo diseguale

· Metà della ricchezza del mondo nelle mani dell’uno per cento della popolazione ·

Metà del denaro del mondo è nelle mani dell’uno per cento della popolazione. Lo sostengono le statistiche dell’istituto elvetico Crédit Suisse. 

Nel 2015 si è arrivati a una distribuzione della ricchezza per cui quanti posseggono un patrimonio valutato a oltre 760.000 dollari, cioè appunto l’uno per cento dell’umanità, hanno tanto denaro quanto il restante 99 per cento. Tale squilibrio nella distribuzione della ricchezza ha avuto un’accentuata accelerazione negli ultimi anni, con la crisi finanziaria ed economica globale incominciata nel 2008, dopo il crollo della banca d’affari statunitense Lehman Brothers.

Secondo i dati di Crédit Suisse, il fenomeno si presta a una sola lettura possibile: i ricchi usciranno dalla crisi più ricchi, in termini sia assoluti sia relativi, mentre i poveri saranno sempre più poveri.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

05 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE