Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Diritti umani in pericolo

· ​La denuncia del segretario generale dell’Onu ·

Migranti del Centro America a Tijuana in Messico (Reuters)

«Vediamo nel mondo una pericolosa erosione dei diritti fondamentali e delle libertà, dei principi democratici e dello stato di diritto». Sono parole che il segretario generale delle Nazioni Unite António Guterres ha rivolto ieri al parlamento dell’Ue in occasione del settantesimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani nel quadro della settimana europea dedicata proprio alle questioni dei diritti umani.

Guterres, che ha inviato un videomessaggio all’assemblea europarlamentare, ha ricordato che il testo della Dichiarazione universale «segna un’era e proclama la visione comune dei progressi umani e del benessere», ringraziando l’impegno fondamentale in questo senso degli organismi europei. Ha poi sottolineato però che «nonostante quanto ottenuto nel 1948 rimangono ancora troppi divari», ricordando che «i profughi, i migranti, le minoranze devono fronteggiare tanti attacchi e dimostrazioni di odio».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE