Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Dio non ha dimenticato Sendai

· ​Il cardinale Filoni tra la gente colpita dallo tsunami del 2011 ·

Una foto scattata in Giappone dopo il  disastro

L’abbraccio e la preghiera di Papa Francesco alla popolazione duramente colpita dal terremoto e dallo tsunami che nel marzo 2011 hanno devastato Sendai sono stati portati personalmente dal cardinale Fernando Filoni, prefetto della Congregazione per l’evangelizzazione dei popoli, nella sesta tappa del viaggio in Giappone. Giunto nella città venerdì mattina 22 settembre, il porporato ha visitato i luoghi della tragedia e ha poi celebrato la messa in cattedrale, anche in ricordo delle vittime.

Presiedendo l’eucaristia, il cardinale Filoni ha espresso il proprio dolore, ricordando «quante innumerevoli vittime, quanti danni sono stati provocati, quante famiglie distrutte, quanti beni, guadagnati con arduo lavoro, sono andati perduti, quante comunità civili e religiose sono state profondamente modificate». E non ha mancato di ringraziare «il vescovo, i sacerdoti, le suore e i numerosi fedeli laici che qui ancora prestano cura pastorale e caritativa tra la gente ferita dal sisma».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE