Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Dialogo tra
Poroshenko e Putin

· Sembra potere reggere la tregua nell’est dell’Ucraina ·

Un bambino gioca a Mariupol (Afp)

La tregua nel sud-est dell’Ucraina sembra tenere sostanzialmente e il dialogo tra Mosca e Kiev potrebbe andare avanti. Uno scambio di prigionieri ha consolidato le prospettive del cessate il fuoco nonostante gli avvertimenti e le recriminazioni incrociate. Qualcosa sembra dunque continuare a muoversi sul piano politico-diplomatico. Lo suggerisce anche la nuova telefonata fra il presidente ucraino, Petro Poroshenko, e quello russo, Vladimir Putin, in cui è stato ribadito che «il dialogo prosegue». Telefonata preceduta da una visita al presidente ucraino ieri a Kiev, del consigliere presidenziale russo Vladislav Surkov, che dietro le quinte starebbe negoziando la soluzione alla crisi dopo aver preparato — secondo alcuni — la strada all’annessione della Crimea.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 febbraio 2020

NOTIZIE CORRELATE