Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In dialogo
per superare le differenze

· Ai vescovi di Lettonia ed Estonia il Papa raccomanda l’impegno per la pace e per la famiglia ·

Il dialogo tra le religioni è fondamentale per superare le «differenze etniche e linguistiche» e costruire la «pace sociale». Lo ha ricordato il Papa ai vescovi di Lettonia ed Estonia, ricevuti in udienza nella mattina di giovedì 11 giugno, in occasione della visita «ad limina Apostolorum». Il Pontefice ha poi ricordato il compito di “promuovere la famiglia, quale dono di Dio per la realizzazione dell’uomo e della donna creati a sua immagine”. “Dobbiamo constatare – ha sottolineato – che oggi il matrimonio è spesso considerato una forma di gratificazione affettiva che può costituirsi in qualsiasi modo e modificarsi secondo la sensibilità di ognuno. Purtroppo tale concezione riduttiva influisce anche sulla mentalità dei cristiani, causando una facilità nel ricorrere al divorzio o alla separazione di fatto. Noi Pastori siamo chiamati a interrogarci sulla preparazione al matrimonio dei giovani fidanzati e anche su come assistere quanti vivono queste situazioni, affinché i figli non ne diventino le prime vittime e i coniugi non si sentano esclusi dalla misericordia di Dio e dalla sollecitudine della Chiesa, ma siano aiutati nel cammino della fede e dell’educazione cristiana dei figli”.

Il discorso del Papa 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

16 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE