Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Dialogo nazionale
al via in Ucraina

· Ma i separatisti rifiutano di partecipare agli incontri di Kiev ·

Kiev, 14. È previsto questo pomeriggio nel Parlamento di Kiev l’inizio della prima seduta del tavolo d’unità nazionale organizzato dal Governo ucraino per cercare di mettere fine alla crisi politica in atto nel Paese. 

Carro armato ucraino a Mariupol (Reuters)

Ma gli scontri armati tra i separatisti filo-russi delle regioni sud-orientali e le truppe fedeli a Kiev non sembrano avere fine. Ieri sette soldati ucraini sono stati uccisi a Kramatorsk.

Nelle intenzioni del Governo, all’incontro a Kiev parteciperanno politici nazionali e «di tutte le regioni», esperti, ministri, rappresentanti religiosi e della società civile. Invitati anche due ex presidenti ucraini e i candidati alle ormai prossime presidenziali del 25 maggio. Come riporta la Bbc, a moderare i colloqui è stato chiamato il diplomatico tedesco Wolfgang Ischinger. Ma i separatisti filo-russi hanno rifiutato di partecipare ai negoziati che fanno parte della Road Map tracciata dall’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (Osce).  

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

24 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE