Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Dialogo
per il bene comune

· L’arcivescovo di Asunción sulla crisi in Paraguay ·

 L’arcivescovo di Asunción e presidente della Conferenza episcopale del Paraguay (Cep), monsignor Edmundo Ponciano Valenzuela Mellid, in occasione di una messa celebrata nella chiesa della Encarnación, ha esortato i politici a mantenere vivo il dialogo di fronte all’attuale crisi sorta a seguito del progetto di rettifica della Costituzione, che prevede la rielezione del presidente della Repubblica. Secondo l’arcivescovo, il paese ha bisogno di pace e della buona volontà da parte di tutte le parti affinché si affrontino le differenze e si raggiungano accordi di cui possano beneficiare tutti i cittadini. «Solo così — ha sottolineato il presule — i politici potranno lavorare per raggiungere grandi ideali». 

Il presidente della Conferenza episcopale è stato uno dei personaggi chiave che hanno portato l’attuale presidente, Horacio Cartes, a desistere dall’intenzione di presentarsi alle elezioni per un nuovo mandato. Nei giorni scorsi, infatti, il capo dello stato ha inviato una lettera allo stesso arcivescovo di Asunción nella quale comunicava la decisione di non presentarsi, in alcun caso, come candidato alla presidenza della repubblica per il periodo 2018-2023.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE