Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Dialogo costruttivo
con tutti

· Ai vescovi lituani in visita «ad limina Apostolorum» ·

“Abbiate cura che le comunità cristiane siano sempre luoghi di accoglienza, di confronto aperto e costruttivo, stimolo per l’intera società nel perseguimento del bene comune”. E' questa la raccomandazione rivolta ta Papa Francesco ai presuli della Conferenza episcopale lituana ricevuti in udienza lunedì 2 febbraio in occasione della visita «ad limina Apostolorum». 

Nel discorso consegnato il Pontefice ha ricordato il lungo periodo in cui la Chiesa lituana «è stata oppressa da regimi fondati su ideologie contrarie alla dignità e alla libertà umana», e ha messo in guardia i vescovi da «altre insidie, quali ad esempio il secolarismo e il relativismo». Il particolare il Papa ha fatto riferimento al tema della famiglia, che è oggetto di speciale riflessione da parte di tutta la Chiesa in vista del prossimo Sinodo. “Anche il vostro Paese, che ormai è entrato a pieno titolo nell’Unione Europea – ha detto – è esposto all’influsso di ideologie che vorrebbero introdurre elementi di destabilizzazione delle famiglie, frutto di un mal compreso senso della libertà personale. Le secolari tradizioni lituane al riguardo vi aiuteranno a rispondere, secondo la ragione e secondo la fede, a tali sfide”.

Il testo integrale del discorso del Papa 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE