Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

In dialogo con i giovani

· ​La domenica di Papa Francesco ·

In mezzo ai giovani per ascoltarli, consigliarli, incoraggiarli a essere protagonisti della loro vita. È stata una domenica particolare quella di Papa Francesco, che ha voluto trascorrere buona parte della giornata del 17 settembre con i partecipanti alla festa «Giovaninsieme», un gruppo di circa 550 ragazzi e ragazze accompagnati dai frati minori delle Marche.

Intorno alle 9.30 il Pontefice si è recato a piedi, direttamente dalla vicina casa Santa Marta, nell’Aula Paolo vi dove erano riuniti i giovani. Dopo i saluti e i doni simbolici offertigli, Francesco ha guidato un momento di ascolto della parola di Dio, con la lettura del salmo 121 e poi del passo dei discepoli di Emmaus narrato dal vangelo di Luca. È stato proprio questo il brano che ha dato al Papa lo spunto per una catechesi. Riflessioni portate avanti a braccio, coinvolgendo di tanto in tanto i ragazzi con domande e provocazioni per sollecitarli a uscire da loro stessi, a prendere in mano le loro vite, a diventarne artefici e protagonisti.

Prima di mezzogiorno il Pontefice ha lasciato l’Aula per la recita dell’Angelus. In piazza ad ascoltare la sua riflessione, dedicata al perdono e alla misericordia di Dio, anche i suoi giovani ospiti, che poi sono rientrati in Vaticano per il pranzo. Francesco li ha raggiunti nuovamente intorno alle 15 e con loro ha imbastito un dialogo fatto di domande e risposte. Adolescenti, giovani, una famiglia, si sono alternati davanti a lui per chiedere indicazioni e consigli su alcuni temi importanti: la vita, la fede, la vocazione, l’amore, la famiglia. L’entusiasmo festoso che ha caratterizzato tutto l’incontro ha ceduto il passo al silenzio e i ragazzi hanno ascoltato attenti le parole del Pontefice. E la consegna di Francesco, prima di terminare l’incontro intorno alle 16.30, è stata chiara: «Andate sulle strade della vita senza paura! Con gioia e speranza».

L’Angelus del Papa

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

17 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE