Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Di fronte
alle nuove sfide pastorali

· ​Il motuproprio «Summa familiae cura» ·

Oxana, «Io e la mia famiglia»

Francesco ha istituito il Pontificio istituto teologico Giovanni Paolo ii per le scienze del matrimonio e della famiglia, dando un nuovo assetto giuridico all’analogo istituto che era stato eretto da Papa Wojtyła nell’ottobre 1982 presso la Pontificia università Lateranense. Con il motuproprio «Summa familiae cura», datato 8 settembre e reso noto nella mattina del 19, il Pontefice spiega che «il cambiamento antropologico-culturale che influenza oggi tutti gli aspetti della vita» richiede di superare modelli pastorali del passato e di «guardare, con intelletto d’amore e con saggio realismo, alla realtà della famiglia, in tutta la sua complessità, nelle sue luci e nelle sue ombre».

Il documento pontificio

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

18 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE