Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Dagli ebrei italiani
auguri ai fedeli musulmani

«Voglio esprimere, a nome di tutti gli ebrei italiani, le più sentite felicitazioni alla comunità islamica che festeggia in queste ore la conclusione del periodo di digiuno del Ramadan»: si apre così il messaggio che il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, ha rivolto ai fedeli musulmani in occasione, appunto, della fine del mese dedicato al digiuno e alla meditazione.

Sono — ha detto Gattegna — «giornate difficili, che ci vedono in tensione per quanto accade in Medio Oriente e che ripropongono con urgenza la sfida di un dialogo interreligioso che non può prescindere da una maggiore consapevolezza dei valori e dei destini comuni». Ebrei e musulmani «devono infatti camminare al fianco e insieme contribuire al progresso della società italiana. Società in cui l’apporto di ogni singolo individuo concorre alla realizzazione di un mosaico ricco di sfaccettature e opportunità. L’impegno è pressante: lavorare per un’autentica fratellanza che possa saldarsi con altre esperienze già consolidate all’interno del tessuto nazionale. Un risultato che potrà arrivare soltanto con pazienza e determinazione ma che necessità fin d’ora di una riflessione sulle scelte più adeguate da intraprendere. Affinché vinca l’armonia e non trovino più spazio estremismi, parole di odio, volontà di costruire muri di comunicazione invalicabili».

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

15 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE