Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Da Malta riparte
il dialogo sull’immigrazione

· Vigilia del vertice che per la prima volta riunirà sul tema Paesi europei e africani ·

Almeno 45 leader sono attesi domani alla Valletta per il vertice tra Ue e Africa sull’immigrazione: una due-giorni fondamentale, durante la quale si discuteranno i principali nodi della maggiore emergenza profughi dalla fine della seconda guerra mondiale. 

Come ha riferito a Bruxelles un alto funzionario del Consiglio europeo citato dalle agenzie, al momento hanno confermato la loro partecipazione 22 capi di Stato e di Governo dell’Ue (su 28) e 23 dei 35 Paesi africani invitati. Gli altri Paesi dell’Unione europea e africani saranno comunque rappresentati a livello politico o diplomatico. La riunione a Malta è stata decisa lo scorso aprile, in occasione del vertice straordinario convocato dopo l’ennesima strage di migranti al largo di Lampedusa, con l’obiettivo di affrontare insieme ai partner africani le cause più profonde dell’immigrazione, cercando soluzioni a lungo termine con i Paesi di origine. «A Malta vogliamo trovare soluzioni molto pratiche e molto concrete per prevenire flussi più importanti dai Paesi africani» spiegano fonti europee vicine al Consiglio.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

27 giugno 2019

NOTIZIE CORRELATE