Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Da Lourdes a Ninive

· ​Statue della Madonna nelle parrocchie caldee e sire ·

Si chiama «Da Lourdes a Ninive» ed è l’operazione lanciata nel novembre 2016 da L’Œuvre d’Orient (associazione cattolica francese che si dedica all’aiuto dei cristiani nel Vicino oriente) per rimpiazzare le statue distrutte dal cosiddetto stato islamico nella zona di Mosul. Il direttore, monsignor Pascal Gollnisch, particolarmente colpito dai saccheggi di chiese e santuari nella piana di Ninive, decise di rispondere con un gesto simbolico installando quindici immagini della Madonna di Lourdes nei villaggi cristiani in Iraq.

Dopo un lungo viaggio a bordo di un camion le statue — benedette a febbraio dal vescovo di Tarbes et Lourdes, Nicolas Brouwet — una settimana fa sono giunte a Erbil, nel Kurdistan iracheno. Giovedì scorso si è tenuta una nuova benedizione a Mar Shmuni, Ankawa, quartiere cristiano di Erbil, alla presenza dell’arcivescovo di Mossul dei siri, Yohanna Petros Moshe, e di altri rappresentanti cristiani. Le Vergini di Lourdes verranno installate nei villaggi della piana di Ninive, località liberate nelle prime settimane di riconquista del territorio da parte della coalizione internazionale.
Le migliaia di cristiani, attualmente rifugiati a Erbil, sperano di tornare presto a Karamless, Bartella, Bashiqa, Barzani, Qaraqosh, Telescoff, Batnaya, e poter pregare davanti all’immagine della Madonna, che li ha così tanto sostenuti durante i tre anni di esilio. «Ricevere queste statue — testimonia un fedele presente alla benedizione avvenuta a Mar Shmuni — è una bellissima notizia, una nuova tappa. Ci permette di ricostruire la speranza, la speranza di tornare. Abbiamo fiducia nella madre di Gesù. Queste statue di Lourdes ci proteggeranno». Le cerimonie di installazione nelle varie parrocchie caldee e sire si sono concluse lunedì scorso.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 marzo 2019

NOTIZIE CORRELATE