Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

​Da figlio di immigrati
nella nazione del melting pot

«Ci tengo a farle sapere che di solito il nostro giardino non è così affollato». Barack Obama usa una battuta rivolgendosi a Papa Francesco per sciogliere subito il clima davvero solenne nel South Lawn della Casa Bianca. 

Ma è anche una sottile sottolineatura dell’onore che ha voluto tributare a un ospite di cui ha un’altissima considerazione e stima, accogliendolo ufficialmente nella sua residenza con tutti gli onori. E in effetti nella mattina di mercoledì 23, nel giardino della White House tutto era ordinatamente spettacolare. Un apparato che raramente viene dispiegato per le personalità giunte qui in visita. Sul prato erano schierati plotoni di tutte le forze armate in alta uniforme e un drappello di militari con la storica divisa rossa e bianca; altri soldati portavano bandiere vaticane e statunitensi, in un tripudio di colori accesi per la bella giornata di sole. Un quadro reso ancora più imponente dalla presenza di oltre quindicimila invitati, sistemati sul prato e su grandi tribune, anch’essi con bandierine bianche e gialle e a stelle e strisce.

Quando poco dopo le 9 l’auto con a bordo il Pontefice ha varcato il cancello del numero 1600 di Pennsylvania Avenue e ha raggiunto il South Lawn, si è levato un fragoroso e lungo applauso. Qui ad attenderlo c’erano il presidente e la consorte Michelle, che lo hanno accompagnato sul podio, alla cui destra si trovavano il vice presidente Joe Biden e il segretario di Stato John Kerry con le consorti. Molte le autorità politiche e civili presenti unitamente ai componenti del seguito papale, ai cardinali e alla presidenza della conferenza episcopale, nonché ai vescovi ausiliari di Washington.

dal nostro inviato Gaetano Vallini

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE