Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Da Bruxelles
sostegno al dialogo libico

· Intesa di massima tra i gruppi riuniti ad Algeri ·

«La Libia è il tema numero uno che dobbiamo affrontare in queste settimane per assicurare alla Ue un futuro stabile e sicuro».

Questo il messaggio lanciato ieri dall’Alto rappresentante europeo per la politica estera e di sicurezza comune, Federica Mogherini, in un intervento al Parlamento di Strasburgo. «Le parti coinvolte nel dialogo — ha aggiunto Mogherini — devono sapere che dalla Ue verrà ogni sostegno, ma spetta a loro fare il primo passo per salvare la Libia». Parole che giungono a poche ore di distanza dal raggiungimento di un’intesa di massima tra le forze politiche libiche riunite ad Algeri per una sessione di dialogo «parallela» a quella in corso in Marocco con la mediazione delle Nazioni Unite. L’intesa prevede la formazione di un Governo di unità nazionale e l’attuazione di una soluzione pacifica al conflitto. Non erano presenti i rappresentanti della fazioni islamiche. E intanto, oggi una bomba ha ferito un poliziotto e causato enormi danni a un commissariato di polizia a Tripoli. L’attentato è stato rivendicato dall’Is.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE