Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Da Acs un piano di aiuti straordinario per l’Iraq

Cibo, alloggi, strutture scolastiche e doni per i bambini saranno destinati a migliaia di rifugiati cristiani, grazie a un piano straordinario di aiuti per l’Iraq, per un valore di 4 milioni di euro, approvato da Aiuto alla Chiesa che soffre (Acs).

Si tratta di uno dei maggiori importi mai stanziati dalla fondazione pontificia. I progetti — che includono anche il sostegno pastorale alle religiose e ai sacerdoti — aiuteranno gli oltre centoventimila rifugiati cristiani a far fronte all’imminente inverno. Le condizioni meteorologiche — si legge in un comunicato di Acs — peggioreranno nei prossimi giorni e le migliaia di famiglie che vivono nelle tende devono trovare urgentemente nuovi alloggi. Il piano comprende otto scuole prefabbricate che accoglieranno circa quindicimila bambini; forniture di cibo per i rifugiati; alloggi in affitto per rifugiati ad Ankawa e Dahuk; centocinquanta strutture prefabbricate ad Ankawa; regali di Natale per i bambini, che includono vestiti, matite, libri, oggetti devozionali e la Bibbia del Fanciullo di Acs; sostegno ai ventotto seminaristi del seminario San Pietro di Ankawa.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE