Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Da 110 anni al servizio della Parola

· L’anniversario del Pontificio Istituto Biblico ·

Quest’anno, il 7 maggio 2019, il Pontificio Istituto Biblico celebrerà il 110° anniversario dalla sua fondazione da parte di Papa Pio X, il 7 maggio 1909, con la lettera apostolica Vinea electa affinché fosse «un centro di alti studi della sacra Scrittura nella città di Roma per promuovere il più efficacemente possibile la dottrina biblica e tutti gli studi connessi secondo lo spirito della Chiesa cattolica». Fin dalla fondazione esso fu affidato alla Compagnia di Gesù e padre Leopold Fonck ne fu l’organizzatore e il primo rettore.

Una scena da «A Serious Man» dei fratelli Coen (2009)

In principio l’Istituto preparava gli studenti a sostenere gli esami presso la Pontificia Commissione Biblica, ma con la lettera apostolica Cum Biblia sacra (15 agosto 1916) Benedetto XV lo autorizzò a conferire il grado accademico di Licenza a nome della stessa Commissione. Nel 1927 venne eretta la sua sede filiale a Gerusalemme. Infine il Motu proprio Quod maxime (30 settembre 1928) di Pio XI accordò al Biblico l’indipendenza accademica dalla Pontificia Commissione, permettendogli inoltre di conferire il grado di dottorato. Con questo stesso documento, il Pontificio Istituto Biblico venne consociato alla Pontificia Università Gregoriana e al Pontifico Istituto Biblico. Il 7 agosto 1932 fu eretta la Facoltà degli Studi dell’Oriente Antico (Facoltà Orientalistica), con gli stessi privilegi accademici già accordati alla Facoltà Biblica di conferire i gradi di Licenza e Dottorato. Essendo un Istituto della Santa Sede, il Biblico ha un carattere internazionale; attualmente i suoi studenti provengono infatti da circa sessanta nazioni.

Il convegno internazionale Gesù e i Farisei è una delle maniere in cui celebreremo il nostro 110° anniversario. L’argomento è molto appropriato. Nel corso degli anni, l’Istituto Biblico ha collaborato con studiosi protestanti ed ebrei, forgiando relazioni fruttuose e continue con altri centri di studio: l’Università Ebraica di Gerusalemme ne è un esempio. Il tema della relazione tra Gesù e i Farisei è un altro modo per descrivere la relazione tra i cristiani e gli ebrei attraverso due millenni. Quanto affermiamo su questo rapporto, e come lo diciamo, ha conseguenze significative per la nostra relazione attuale.

di Michael Kolarcik

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE