Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

A Cuba
una nuova chiesa cattolica

· ​La prima costruita nel paese dopo la rivoluzione castrista ·

L’inaugurazione  della nuova chiesa a Cuba (Ap)

A Cuba è stata aperta al culto la prima chiesa cattolica costruita nel paese dopo la rivoluzione castrista del 1959. La chiesa del Sacro Cuore di Gesù nella città di Sandino è la terza chiesa cattolica autorizzata dal governo cubano. «Vederla finita è come passare dalla notte al giorno», ha commentato il parroco, padre Cirilo Castro, che ha seguito tutte le fasi della costruzione. «Sapevamo che un giorno sarebbe successo», ha aggiunto il sacerdote commentando l’autorizzazione da parte del governo, che rappresenta un nuovo passo in avanti nella politica di apertura del regime castrista dopo decenni di difficoltà

La chiesa è stata edificata grazie a donazioni di cittadini degli Stati Uniti, ha spiegato padre Ramon Hernandez, che emigrò in Florida negli anni Ottanta ed è tornato a Cuba proprio per assistere all’apertura della chiesa di Sandino. Le offerte ammontano a circa 90.000 dollari «che a Cuba sono sufficienti per un’impresa del genere» ha commentato. Il luogo di culto, che sorge ai limiti della campagna, è un edificio basso, moderno ma rurale, e può ospitare fino a duecento fedeli. La facciata è dipinta di un giallo ocra acceso, che la fa risaltare fra gli edifici circostanti.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

25 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE