Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Cruciale dialogo sulla Libia

· ​In Marocco le delegazioni rivali discutono sulla guida del futuro Governo di unità nazionale ·

Militare delle forze libiche fedeli a Tobruk in azione a Bengasi (Ansa)

L’inviato dell’Onu per la Libia, Bernardino León, ritorna oggi a Rabat, dopo un breve viaggio a Tobruk e a Tripoli, per riprendere a guidare il dialogo tra i due Governi rivali libici. Secondo quanto ha rivelato una fonte delle Nazioni Unite all’emittente televisiva Al Jazeera, nel corso della giornata León discuterà con le due delegazioni del nome del premier del futuro Governo di unità nazionale. Le due delegazioni avrebbero già accolto positivamente le proposte avanzate dai mediatori dell’Onu per accelerare il dialogo in corso.

Il dialogo va dunque avanti. Le parti — secondo fonti di stampa — si stanno anche confrontando sull'abbozzo di una possibile futura struttura costituzionale della Libia. E tuttavia non mancano incertezze: ieri Aqila Saleh, presidente del Parlamento di Tobruk e leader politico della fazione riconosciuta dalla comunità internazionale, si è rifiutato di ricevere l’inviato speciale delle Nazioni Unite di passaggio in Cirenaica per esporre proposte sull’accordo con Tripoli. A ricevere León sono stati infatti solo il vicepresidente del Parlamento e il ministro degli Esteri, ulteriore segno di scontento manifestato nelle ultime settimane da Tobruk per l’andamento dei negoziati con la fazione filo-islamica di Tripoli. In effetti, stando al parere degli analisti, il Governo di Tobruk non accetta di essere messo sullo stesso piano dell'Esecutivo filo-islamista nelle trattative con la comunità internazionale. 

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

23 agosto 2019

NOTIZIE CORRELATE