Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Cresce la tensione
tra Arabia Saudita e Iran

· Il segretario generale dell’Onu cerca di stemperare il confronto nell’interesse della regione ·

Non si placa il confronto tra Iran e Arabia Saudita, con Riad e i suoi principali alleati che, dopo l’assalto all’ambasciata saudita a Teheran, tagliano o riducono le relazioni diplomatiche con la Repubblica islamica. 

Donne iraniane durante una manifestazione anti-saudita a Teheran (Epa)

Dopo aver rotto ieri le relazioni con Teheran e aver dato 48 ore di tempo ai diplomatici iraniani per lasciare il Paese, l’Arabia Saudita ha annunciato di aver congelato tutti i collegamenti aerei con le destinazioni iraniane, nonché i legami commerciali. Analogamente, il Bahrein ha rotto le relazioni diplomatiche con l’Iran. Gli Emirati Arabi Uniti, altro membro del Consiglio di cooperazione del Golfo persico, hanno espresso solidarietà a Riad, ma si sono limitati a ridurre le relazioni diplomatiche mantenendo quelle commerciali. Il Kuwait ha invece richiamato il suo ambasciatore dall’Iran. In un clima di scontro che rischia di far saltare qualsiasi tentativo negoziale, cresce la preoccupazione delle Nazioni Unite e delle cancellerie occidentali. L’Onu lavora per disinnescare la crisi: il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, ha telefonato nelle ultime 24 ore ai ministri degli Esteri di Riad e Teheran, Adel Al Jubair e Mohammad Javad Zarif.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

07 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE