Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Così
si proteggono i minori

· Riconoscimento per il lavoro svolto nella diocesi di Kilmore ·

La Chiesa in Irlanda, sostenuta anche nel recente viaggio apostolico dall’incoraggiamento del Pontefice, continua a investire energie e mezzi nell’ineludibile opera di prevenzione e contrasto degli abusi sui minori. È il caso, per esempio, della diocesi di Kilmore che, come evidenziato nel sito in rete dell’episcopato irlandese, ha superato positivamente l’ultima verifica condotta dal National Board for Safeguarding Children in the Catholic Church in Ireland. A conclusione di un «rigoroso» processo di verifica, gli ispettori hanno confermato che «senza alcun dubbio vi sono prove significative» che la diocesi irlandese di Kilmore ha impegnato «persone di qualità che offrono le migliori pratiche per la salvaguardia dei minori, le segnalazioni di accuse, l’assistenza ai denuncianti e la garanzia che gli imputati siano trattati correttamente e monitorati». 

Quella a cui si fa riferimento è la seconda verifica a cui è stata soggetta, nei mesi di febbraio e marzo scorsi, la diocesi di Kilmore e ha riguardato i casi emersi dal 2010 a oggi. Una prima verifica si tenne nel 2010, anno in cui fu pubblicata la lettera pastorale di Benedetto xvi ai cattolici dell’Irlanda, e riguardò tutti i casi fino al 1975.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

22 settembre 2018

NOTIZIE CORRELATE