Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Così l’Asia
cerca di cambiare

· L’impegno delle Chiese per le persone con disabilità ·

I disabili, e in modo particolare i disabili mentali, «sono strumenti che il Signore usa e pone sulla nostra strada perché siano in grado di tenere viva la nostra compassione grazie al loro amore. Sono doni speciali di Dio, che vive dentro di loro per risvegliare le coscienze di tutti». Lo ha detto l’arcivescovo emerito di Manila, cardinale Gaudencio B. Rosales, incontrando i partecipanti al quarto pellegrinaggio annuale delle persone con disabilità mentali. Il percorso di questo cammino spirituale «accompagnati da Gesù e Maria» ha portato circa 500 persone da tutte le Filippine a Muntinlupa, nel distretto della capitale, nella chiesa dedicata a Giacomo il maggiore. 

Il porporato ha accolto i partecipanti nella sala dedicata alla memoria dell’amatissimo cardinale Jaime Sin (1928-2005), uno dei maggiori promotori del rispetto della dignità umana in tutte le sue forme, che in vita ha combattuto non soltanto la dittatura dei Marcos ma anche il disprezzo dei cosiddetti “sani” nei confronti dei disabili. Una missione che la Chiesa nelle Filippine ha imparato e fatto propria: in questi giorni in tutto il Paese sono in corso attività particolari dedicate proprio alla consapevolezza e al rispetto dei malati mentali.
Queste persone, ha ribadito il cardinale Rosales, «non sono una maledizione per le loro famiglie o per la società. Al contrario: Dio ci dice molte cose attraverso di loro. Coloro che se ne occupano assumono un peso particolare, questo è chiaro, ma è un peso che stimola i valori più profondi del nostro intelletto in quanto esseri umani, creature fatte a immagine del Signore».

da Manila
Vincenzo Faccioli Pintozzi

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

26 maggio 2019

NOTIZIE CORRELATE