Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Istituita
per uscire da se stessa

· La Chiesa non deve essere autoreferenziale ·

La chiave della conversione permanente, in tutti i suoi aspetti, per ogni individuo e per l’intera Chiesa, è l’autotrascendenza. «Uscire da se stessi» è una categoria chiave per comprendere il pensiero e la proposta di Papa Francesco, perché, come lui stesso dice, il Vangelo «ha sempre la dinamica dell’esodo e del dono, dell’uscire da sé» (Evangelii gaudium, n. 21).

Jean Guitton«Discepoli di Emmaus» (1958)

È il contrario dell’«autoreferenzialità» che tanto si critica. Si tratta di una categoria antropologica, teologica, spirituale e pastorale, che ha la propria origine nella Trinità stessa. Perché le tre Persone sono riferite l’una all’altra e sono in costante relazione, ma hanno voluto anche stabilire un’alleanza con noi. Da questa vita divina deriva un dinamismo di uscita da se stessi che la grazia imprime nel nostro cuore. Perciò la carità, che ci fa uscire da noi stessi per andare verso gli altri, è la più grande delle virtù.

Quando diciamo che la Chiesa è missionaria per natura, stiamo esprimendo proprio questo: è stata istituita affinché uscisse costantemente da se stessa nel servizio, nel dialogo, nel dono di sé, nella missione. La metafisica, che cerca di capire la realtà nel profondo, ci insegna che il bene è di per sé diffusivo, ciò che è buono tende sempre a diffondersi. Se la realtà creata da Dio funziona così, e se il dinamismo della grazia è un dinamismo di uscita, allora l’unico modo per mantenerci vivi e crescere è uscire da noi stessi nella missione, e l’unico modo per una comunità di mantenersi viva e crescere è uscire da se stessa.

Se una persona capisce questo, allora smette di vivere sulla difensiva, smette di essere ossessionata dal benessere e dai propri interessi, e scopre che il modo migliore per vivere bene è uscire da se stessi cercando il bene degli altri, comunicando il bene, aprendosi, donandosi, accogliendo, entrando in dialogo e in comunione. In fondo il Papa sta indicando alla Chiesa una strategia di sopravvivenza e di fedeltà a se stessa. Essere fedele alla sua propria natura, per la Chiesa, non è anzitutto custodire un deposito di dottrina, ma uscire da se stessa evangelizzando, servendo, comunicando vita, rendendo presente l’amore misericordioso di Dio che ci spinge avanti.

Víctor Manuel Fernández

Il testo integrale in lingua originale

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 aprile 2019

NOTIZIE CORRELATE