Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Cooperazione rafforzata
tra Pechino e Roma

· ​L’incontro tra Xi e Mattarella al Quirinale ·

La stretta di mano tra Xi Jinping  e   Mattarella (Ansa)

Anche un omaggio ad Umberto Eco ha contraddistinto la prima giornata della visita ufficiale in Italia del presidente cinese, Xi Jinping. Incontrando al Quirinale il presidente della Repubblica italiana, Sergio Mattarella, Xi ha infatti citato una frase del semiologo e scrittore italiano. Frase attraverso la quale, stando alla traduzione dal mandarino all’italiano, il presidente della Cina ha sottolineato il ruolo della storia come «tutrice di vita». Xi ha poi osservato la somiglianza della frase presa da Eco a un detto cinese: «Dalla storia si impara il presente». «Ringrazio il presidente per l’accurata e squisita accoglienza: nonostante la distanza geografica, i due popoli nutrono da sempre una profonda amicizia», ha aggiunto il capo dello stato cinese. «Pechino e Roma — ha proseguito — dovrebbero mantenere scambi ad alto livello e do il benvenuto al presidente Mattarella perché visiti ancora la Cina». Le intese tra Italia e Cina rappresentano un «interesse in ambito della strategia Ue», ha affermato Mattarella. Si tratta, ha aggiunto il capo dello Stato, di «un interesse concreto verso le iniziative di connettività eurasiatica, nell’ambito della strategia delineata dall’Unione europea secondo le linee di sviluppo tracciate dall’Agenda 2020». La stretta di mano tra Xi e Mattarella è stata trasmessa in diretta dalle principali televisioni cinesi. Dopo l’incontro al Quirinale, il presidente cinese ha deposizione una corona di fiori con il suo nome all’Altare della Patria in piazza Venezia. Nel pomeriggio incontrerà il presidente del Senato, Alberti Casellati, e quello della Camera, Fico. Domani è invece attesa la firma sul memorandum d’intesa per l’adesione italiana alla Nuova Via della Seta. Poi, il presidente cinese si recherà a Palermo. La Nuova Via della Seta porterà in Italia anche i più sofisticati sistemi cinesi di intelligenza artificiale. Il colosso del settore Deep Blue Technology ha infatti annunciato l’apertura di una sede a Roma.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

19 ottobre 2019

NOTIZIE CORRELATE