Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Cooperazione
contro le disuguaglianze

· ​Vertice a Bruxelles tra l’Ue e la Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi ·

Si è aperto ieri a Bruxelles il vertice tra l’Unione europea e la Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi (Celac). 

La presidente del Brasile  Dilma Rousseff  e il presidente   del Consiglio europeo  Donald Tusk (Reuters)

Sessantuno Paesi di entrambi i continenti, più di quaranta dei quali rappresentati da capi di Stato e di Governo, si sono riuniti allo scopo di rinforzare la cooperazione bilaterale e combattere le disuguaglianze. Ricerca scientifica, scienza, istruzione a livelli universitari e innovazione tecnologica, ma anche e soprattutto l’uguaglianza socio-economica nel rispetto dei diritti umani, sono alcune delle tematiche sulle quali si orienterà la volontà di approfondire e ampliare il livello degli scambi tra le due entità, che raggruppano complessivamente sessantuno Paesi e più di un miliardo di abitanti. I due blocchi assieme rappresentano un quarto del prodotto interno lordo mondiale. Per il capo dello Stato dell’Ecuador, Rafael Correa, presidente di turno della Celac, la riduzione della povertà estrema, lo lotta alle disuguaglianze, il cambio climatico, il finanziamento delle infrastrutture, l’educazione e l’innovazione devono essere gli assi principali del lavoro dell’organizzazione latinoamericana.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

20 settembre 2019

NOTIZIE CORRELATE