Avviso

Questo sito utilizza cookies...
I cookies sono piccoli file di testo che aiuto a migliorare la sua esperienza di navigazione nel nostro sito. Navigando in ogni parte di questo sito lei autorizza l'utilizzo dei cookies. Maggiori informazioni sulla policy dei cookies visualizzando le Condizioni di utilizzo.

Consolidati i rapporti
tra Francia e Germania

· ​Vertice a Berlino tra François Hollande e Angela Merkel ·

Una stretta di mano per consolidare rapporti che devono diventare sempre più stretti. Questa la risposta che da Berlino il presidente francese, François Hollande, e il cancelliere tedesco, Angela Merkel, hanno suggerito all’Europa tutta, per affrontare le nuove sfide incarnate dalla Brexit e dall’arrivo di Donald Trump alla Casa Bianca. «Sappiamo bene che il referendum nel Regno Unito rappresenta una forte censura nello sviluppo dell’Unione europea», ha detto Merkel. In quest’ottica, risulta quindi ancora più importante l’impegno assunto a Bratislava a consolidare unità e cooperazione fra gli altri 27 stati membri, «per affrontare — ha aggiunto il cancelliere tedesco — le sfide che ci attendono, e siamo dell’idea che solo insieme possiamo gestirle».

«Oggi è più importante che mai che l’Europa sia un’Europa politica», ha dichiarato dal canto suo il presidente francese. L’Europa è minata anche da sfide interne, come il populismo, ha continuato Hollande. «E per combattere il populismo — ha concluso — bisogna rivolgersi al popolo, e bisogna dire al popolo dove risiede il nostro interesse, dove è il valore e quale sia il senso delle decisioni prese in Europa».

Merkel e Hollande si sono poi recati a Breitscheidplatz, il luogo in cui a Berlino il 19 dicembre scorso, il tunisino Anis Amri ha ucciso 12 persone con un camion, attaccando il mercatino di Natale. «Ogni prova che colpisce la Germania, tocca anche la Francia», ha precisato il capo dello stato francese. Una visita congiunta voluta per lanciare un messaggio di unità tra Parigi e Berlino nella lotta al terrorismo. «Solo stando uniti di fronte alla minaccia del terrorismo islamista possiamo allontanare questo pericolo», hanno dichiarato i due leader.

EDIZIONE STAMPATA

 

IN DIRETTA

Piazza S. Pietro

09 dicembre 2019

NOTIZIE CORRELATE